LA CASSAZIONE VIETA IL CANE INCUSTODITO IN GIARDINO



LA CASSAZIONE: “ VIETATO LASCIARE IL CANE INCUSTODITO IN GIARDINO”


Veneto, Thiene provincia di Vicenza, comune di 24.280 abitanti, un cittadino viene accusato di “ Abbandono” per aver lasciato il proprio animale in un cortile nei pressi della sua abitazione senza occuparsi del suo stato di salute; la pronuncia arriva dalla Corte Suprema per sancire la sua condanna: il proprietario dell’animale dovrà pagare le

spese legali ed una sanzione pari a 2000 euro .


La vicenda.


Il cane, un Pastore Tedesco, secondo i giudici è stato abbandonato in condizioni di salute precarie e lasciato solo in un giardino distante dall’abitazione del proprietario. Il cane era abbandonato a se stesso a tal punto che il proprietario non si sarebbe accorto delle sue gravi condizioni fisiche.


Durante il processo hanno testimoniato i vicini di casa che si sono resi conto delle condizioni pessime in cui versava l’animale nel cortile adiacente le loro abitazioni, ascoltati i testimoni l’uomo ha cercato di discolparsi ma in vano.


Il reato di abbandono secondo la Cassazione riguarda infatti anche coloro che interferiscono con la sensiblità psico-fisica dell'animale, causandogli afflizione e dolore. Non 'basta' dunque maltrattarli crudelmente o abbandonarli in strade o luoghi molto distanti da casa per configurarsi il reato.


E' GIUSTO LASCIARE UN CANE DA SOLO IN GIARDINO?


Come sempre ci si deve appellare al buon senso. Il cane è un animale sociale, da secoli abituato a vivere con il proprio umano , in branco e in famiglia. C’ è una netta differenza fra coloro che umanizzano gli animali e coloro che utilizzando il buon senso cercando di far vivere il proprio cane nelle migliori condizioni possibili, rispettando la sua natura e i suoi istinti.


Quando si sceglie di vivere con un cane bisogna esser consapevoli delle sue necessità e che non può essere chiuso in un giardino o in un box a vita, d’altro canto un cane non ha solo bisogno di spazio ma della presenza del suo proprietario, spesso non sono importanti le ore passate con lui ma la qualità del tempo fa la differenza.


E’ giusto quindi lasciare un cane in giardino?


Un cane in giardino deve essere messo in sicurezza, non esposto alla possibilità di avvelenamento da parte di estranei, non costretto ad una catena, avere quindi la possibilità di muoversi in totale libertà e sicurezza, deve avere a portata di tartufo la ciotola dell’acqua e deve essere riparato dalle intemperie o dal caldo torrido, ma soprattutto deve avere la possibilità di entrare ed uscire di casa in ogni momento, d’altronde che senso ha vivere con un cane se lo si costringe fuori in giardino da solo tutto il giorno?




Un cane potrà avere a disposizione un bosco intero ma sceglierà sempre di accucciarsi sui piedi del suo umano.

0 visualizzazioni

© 2018 by R.D

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon