Proprietari fotografati nel momento della morte del proprio cane. Speculazione sul dolore altrui?


Ha fatto molto discutere l’articolo uscito ieri mattina sul Corriere Della Sera.

“ Gli ultimi momenti prima dell’addio agli animali : i volti degli uomini deformati dal dolore nel momento della morte del loro cane”. La collezione del fotografo Ross Taylor intitolata “Last Moments” racchiude scatti in cui si raffigura il dolore dei proprietari nel momento dell’ultimo respiro del proprio animale.


C’è chi lamenta in questo una vera e propria Pornografia del dolore, chi si chiede se in quei momenti davvero qualcuno possa pensare ad un fotografo, altri che invece sono d’accordo con l’intento del fotografo per sensibilizzare il mondo sul rapporto uomo - cane.

Il momento della perdita del proprio animale è uno dei più brutti che un umano possa vivere, anni di vita assieme, abitudini consolidate nel tempo, che il cane viva con un singolo proprietario o con una famiglia, la sua perdita crea una ferita difficile da risanare. Coloro che non hanno mai avuto la fortuna di condividere la propria vita con un cane spesso non riescono a comprenderne il significato profondo di questo rapporto .

Con l’avvento dei social tutto è molto più amplificato, sentimenti e notizie, la condivisione ha lati positivi e lati negativi e spesso porta all’esasperazione di commenti e di giudizi.


Dal nostro punto di vista l’intento del fotografo è nobile, sarebbe davvero ora che chi giudica il rapporto uomo - cane , senza averlo mai vissuto, riflettesse sul significato della parola amore nella sua più ampia accezione, resta però che il momento dell’Addio è un momento privato, un momento che forse in molti non riusciremmo a spettacolarizzare condividendolo .

Ma le polemiche sono spesso sterili e non portano a nulla, godiamoci i nostri cani fino a quando ci è donato questo privilegio.




139 visualizzazioni

© 2018 by R.D

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon